Il laboratorio Improntart realizza originali prodotti di design attraverso il recupero, il riadattamento, la trasformazione e il riuso creativo di materiali di scarto, con lo scopo di sensibilizzare a forme di comportamento volte a superare l'atteggiamento consumistico dell' "usa e getta", promuovendo uno sguardo nuovo e curioso verso ciò che spesso viene ritenuto vecchio e “non più utile” e quindi una visione più attenta delle cose che ci circondano.

Improntart vuole dimostrare che è possibile considerare i rifiuti come una grande risorsa locale in grado di creare nuove economie di scala.

Ogni giorno gli educatori della cooperativa, lavorano insieme ai minori, ai tirocinanti, e agli inserimenti lavorativi di persone svantaggiate, coinvolgendoli in maniera attiva e creativa all'interno del laboratorio. L'approccio è improntato sulla metodologia del “fare insieme” e rimanda al pensiero che così come le persone, anche gli oggetti possano avere possibilità di cambiamento, acquisire nuove forme, trasformare percorsi già visti in nuovi sentieri da scoprire.

Improntart propone una scelta ecologica, etica, educativa, estetica ed economicamente sostenibile.

Sostenere i progetti della cooperativa significa offrire ai quei minori che hanno vissuto esperienze di sofferenza (contesti famigliari inadeguati, delinquenza, sfruttamento, abuso di sostanze) un contesto positivo ed accogliente gestito da un'equipe di operatori sociali che oltre ad accompagnare i minori nell'elaborazione delle esperienze passate crea opportunità formative ed occupazionali. 

       

Lo sviluppo del laboratorio Improntart è stato sostenuto grazie al contributo di Fondazione Cariplo all’interno del progetto “Seconda Chance”
finalizzato all’inserimento lavorativo di persone in condizioni di svantaggio – Anno 2015/2016.